Workshop

Nell’ambito del percorso formativo dedicato alle problematiche di rischio di maggiore interesse per le aziende, FF Risk Management, in collaborazione con SIRM (Società Italiana Risk Management) e Assorim (Associazione Risk e Insurance Manager Italiani) organizza questo incontro.

Giovedì 17 ottobre
ore 15.00 (chiusura lavori ore 18.00)

Hotel Boscolo
Viale Lenin, 43 – 40138 Bologna
Uscita tangenziale 11 bis direzione San Lazzaro / uscita tangenziale 11 direzione Casalecchio

Destinatari dell’incontro:
L’incontro è consigliato a liberi professionisti e studi professionali

Presentazione:
L’obbligo di assicurarsi contro i danni provocati ai clienti debutta solo giovedì 15 agosto 2013 ma i professionisti devono fare già da tempo i conti con le condanne ai risarcimenti inflitte dai giudici.
Anzi: negli ultimi anni la giurisprudenza ha virato verso una maggiore severità nel valutare la condotta degli iscritti agli Albi, arrivando a censurare il mancato raggiungimento del risultato. L’obbligo di stipulare una polizza per la responsabilità professionale è stato introdotto dalla legge 148/2011 e poi precisato dal Dpr 137/2012, insieme agli altri interventi dedicati al mondo delle professioni.
Gli iscritti agli Albi che svolgono un’attività libero professionale organizzata, devono dotarsi di adeguate coperture per salvaguardare il proprio patrimonio e garantire il soddisfacimento delle pretese risarcitorie dei clienti che si ritengono danneggiati.
Ma quali sono i casi in cui scatta la responsabilità del professionista? Per i giudici, in linea generale, il contratto d’opera professionale impone di garantire al cliente non il raggiungimento comunque del risultato auspicato, ma l’adozione della dovuta diligenza per conseguirlo (obbligazione “di mezzi”). La funzione principale dell’assicurazione è quella di tutelare il libero professionista dalle responsabilità che derivino dallo svolgimento dell’attività professionale. Tuttavia, non sempre le polizze offrono adeguate garanzie.
L’impostazione didattica si fonda sulla consapevolezza che le principali criticità nelle relazioni con il sistema assicurativo si manifestano a causa di:

  • il conflitto di interessi esistente tra chi compra e chi vende la polizza;
  • un rapporto con l’assicuratore eccessivamente basato sulla fiducia personale.

L’incontro, dunque, è finalizzato a favorire un approccio più moderno all’assicurazione, caratterizzato da una maggiore consapevolezza circa i complessi meccanismi che la regolano e da una più marcata autonomia decisionale del professionista nella selezione dell’offerta assicurativa.

L’incontro, in particolare, prevede la seguente articolazione:

a) individuazione dei rischi

  • responsabilità civile contrattuale ed extracontrattuale;
  • responsabilità civile per fatto di collaboratori;
  • obbligazioni di mezzi e di risultato;
  •  diligenza professionale;
  • singole ipotesi di responsabilità civile.

b) tematiche assicurative specifiche

  • questionario preliminare alla stipula della polizza;
  • oggetto dell’assicurazione (differenti formulazioni);
  • rischi esclusi dalla copertura assicurativa;
  • garanzie aggiuntive;
  • gestione delle vertenze di danno;
  • massimale di polizza e sottolimiti di risarcimento;
  • efficacia temporale della copertura (claims made e loss occurrence);
  • estensione della copertura alla conduzione dell’ufficio;
  • pagamento del premio e della regolazione del premio;
  • Foro competente a dirimere eventuali controversie tra assicurato ed assicuratore;
  • errori da evitare nella stipula e nella successiva gestione della polizza;
  • la “Gara ad invito” quale strumento operativo per ottimizzare la concorrenza tra assicuratori;
  • il “Rating assicurativo” quale strumento operativo per l’analisi della polizza.

Obiettivi dell’incontro:

  • Individuare gli aspetti di maggior criticità connessi all’assicurazione della responsabilità civile professionale;
  • individuare soluzioni tecniche-assicurative migliorative immediatamente applicabili ai testi di polizza utilizzati dal professionista;
  • offrire strumenti “pratici” per selezionare l’offerta assicurativa più vantaggiosa nell’ottica del contenimento dei costi.

Modalità di svolgimento:

  • ore 14,45 – Registrazione dei partecipanti
  • ore 15,00 – Inizio dei lavori
  • ore 16,30 – Coffee break
  • ore 16,45 – Ripresa dei lavori
  • ore 18,00 – Chiusura dei lavori

MODULO DI ADESIONE

  • si chiede gentilmente di compilare il form entro il 11 ottobre
  • Info: Segreteria organizzativa tel. 339 – 53 44 44 2
  • Quota euro 100 + IVA 21% = € 121,00
  • In caso di adesione plurima il secondo partecipante avrà diritto allo sconto del 20% della quota (€ 80,00+iva 21%= 96,80)

Modalità di pagamento:

  • Assegno direttamente all’atto della registrazione in aula;
  • Bonifico bancario intestato a FF RISK MANAGEMENTIBAN: IT46T0611523400000001361545

 

[contact-form 1 “Modulo di contatto 1”]

 

Risk Imprese Via Lame, 53 - 40050 Argelato (Bo) - p.iva: 02106981208 - info@riskimprese.it